Accesso

Domande frequenti

Quello che ci chiedono più spesso in merito ai servizi di ospitalità...

 

Le informazioni contenute nelle FAQ sono aggiornate al   8/03/2017 e non sostituiscono in alcun modo i relativi bandi di concorso dei quali si consiglia la consultazione.​

Sono uno studente che ha già avuto precedenti iscrizioni universitarie posso partecipare al concorso per l’alloggio?

​Si. Fa differenza, ai fini della tariffa da corrispondere, se nella precedente carriera abbia beneficiato di borsa di studio regionale o meno.

Lo studente rinunciatario risultato già assegnatario di alloggio non può ottenere, nella nuova carriera, l’alloggio a tariffa agevolata per lo stesso anno di corso.

E’ importante il voto conseguito all’esame di maturità?

​No, non ha alcuna rilevanza se non a parità di ISEE (Indicatore Situazione Economico Equivalente per le prestazioni del diritto allo studio universitario). Infatti la graduatoria per i primi anni è stilata esclusivamente sulla base dell’ISEE.

Come faccio a sapere se devo definirmi fuori sede o pendolare?

​Deve verificare le tabelle chilometriche pubblicate nel sito www.esupd.gov.it > I Nostri Servizi > Residenze > Concorso Alloggi anno accademico di riferimento.

Sono vincitore di una borsa di studio Erasmus, posso partecipare al Concorso Alloggi?

​Si. Lo studente in mobilità internazionale per un periodo inferiore alla durata del contratto residenziale può “cedere”  al SASSA Service  per il periodo di permanenza all’estero (mediante compilazione di un’apposita richiesta in distribuzione presso l’Ufficio Benefici ed Interventì) il posto letto assegnatogli per l’ospitalità di uno studente “Erasmus” in arrivo che si assumerà l'onere della relativa retta mensile, con la garanzia di poter usufruire dell’alloggio al rientro in Italia. Lo studente assegnatario deve obbligatoriamente accettare il posto letto, secondo le modalità indicate nel bando di concorso per l'anno di riferimento ed entro i termini previsti.

Si possono esprimere preferenze per determinate strutture abitative?

​E’ obbligatorio esprimere almeno cinque preferenze, allo scopo di permettere l’assegnazione automatica del posto letto. In ogni caso le preferenze espresse non sono assolutamente vincolanti per l’Azienda.

Se, completata la domanda on line di alloggio, mi accorgo di avere commesso errori che cosa devo fare?

​La domanda, una volta inserita e completata, non può essere più modificata direttamente dal candidato. Gli interessati possono, entro i termini previsti nel relativo bando di concorso, chiedere di modificare i dati inviando una e-mail all’indirizzo dirittoallostudio@esu.pd.it, allegando copia documento personale.

Si può rinunciare all’alloggio?

Lo studente che, in sede di concorso, abbia ricevuto proposta di alloggio, ma che non intenda accettare il posto letto assegnato, non deve provvedere al pagamento della caparra prevista.
In caso di mancata iscrizione all'Ateneo (es. per non superamente test di ingresso) sarà possibile richiedere la restituzione della caparra versata, per la prenotazione del posto, dietro pagamento della retta per il periodo di utilizzo/disposizione con Tariffa "Non agevolata".
La rinuncia al posto letto è consentita per validi e documentati motivi: in tal caso l’ospite dovrà presentarne richiesta scritta presso l’Ufficio Residenze Universitarie dell'Azienda almeno trenta giorni prima della partenza e comunque non oltre il termine tassativo indicato nel Regolamento Generale delle Residenze universitarie.
Chiunque rinunci al posto assegnato dopo il suddetto termine, per non incorrere nell’esclusione dai benefici erogati dall’ESU per gli anni successivi, dovrà pagare l’importo corrispondente all’intero periodo previsto dal bando di concorso.

Se sono uno studente non idoneo per merito e /o reddito posso partecipare al concorso?

​Sì, può compilare egualmente la domanda via web. Conclusa l’assegnazione degli studenti risultati idonei, sulla base della disponibilità residua di posti letto, l’Azienda, di norma, procede all’assegnazione degli studenti non idonei, in ordine cronologico di presentazione della domanda.

Verrà applicata la tariffa "Non agevolata" indicata nel bando di concorso dell'anno di riferimento.

Con l’assegnazione del posto letto  cosa garantisce l’ESU?

​Con l’assegnazione del posto letto viene garantito l’arredo convenzionale della stanza, esclusa la biancheria da camera (lenzuola, federe, asciugamani e cuscino) cui deve provvedere l'assegnatario (Regolamento Generale delle Residenze).

Chi può accedere alle Residenze universitarie ESU?

​Possono accedere alle residenze ESU gli studenti, fuori sede ed in subordine pendolari, iscritti ai vari corsi di laurea, alle scuole di dottorato di ricerca e di specializzazione -area non medica- dell’Università di Padova. Inoltre possono accedervi gli studenti iscritti ai corsi del periodo superiore nonchè ai corsi sperimentali di 1° e 2° livello dei Conservatori di Musica di Adria, Castelfranco V.to, Padova, Treviso, Vicenza e delle Scuole Superiori per Mediatori linguistici di Padova, Vicenza e CIELS di Padova.

Come si accede alle Residenze universitarie ESU?

​Gli alloggi sono assegnati per concorso. La domanda deve essere presentata in via telematica secondo le indicazioni contenute nel bando di concorso per l’anno accademico di riferimento. Qualora, esaurita la graduatoria dei partecipanti al concorso, risultassero ancora disponibili posti letto lo studente interessato all’assegnazione può contattare l’ufficio Residenze Universitarie di Via Tiepolo, 48.

Quali sono i criteri di assegnazione del posto letto?

​La priorità nell’assegnazione degli alloggi ESU è concessa agli studenti Fuori Sede in possesso dei requisiti di merito (cfu acquisiti alla data del 10 agosto dell’anno di presentazione della domanda) ed economico (indicatori ISEE ed ISPE per le prestazioni del diritto allo studio universitario) stabiliti dalla normativa vigente in materia.

Subordinatamente, possono ottenere l’assegnazione gli studenti Pendolari aventi i medesimi requisiti economici e di merito.

Una volta esaurite le assegnazioni degli studenti idonei, in caso di residualità di posti-letto, anche gli  studenti risultati Non Idonei potranno essere assegnati con applicazione della tariffa "Non agevolata".

Come contattare l’ufficio Residenze Universitarie?

​L’ufficio è aperto tutto l’anno (festività escluse), 5 giorni alla settimana (sab/dom. esclusi), se non puoi venire direttamente nel nostro ufficio puoi raggiungerci via telefono, e-mail o fax.

Qui trovi tutti i riferimenti.

Quanto sono lontani gli alloggi dal centro e dall’Università?

​Escluso il polo di Agripolis (Agraria, Veterinaria, Scienze Forestali) che si trova a 9 km dal centro città, tutte le altre facoltà si trovano o in centro o a ridosso delle mura nella zona nordest della città. Non esiste un campus universitario perciò gli alloggi vengono reperiti in tutta la città. Al massimo si trovano a 20/30 minuti di bici dagli istituti universitari.

Si può scegliere la stanza (singola o doppia) nella Residenza?

​No, anche se si può indicare una preferenza; il numero di posti a disposizione e in particolar modo delle stanze singole è di gran lunga inferiore alle richieste. Si saprà che tipo di stanza si è ottenuto al momento dell’assegnazione (pubblicazione sul web e ricevimento della lettera).

Si può scegliere in quale Residenza ESU vivere?

​No. Nella domanda on-line di partecipazione al concorso è obbligatorio indicare almeno 5 preferenze che non costituiscono in alcun modo prenotazione dell'alloggio e non danno diritto ad una specifica residenza.

Cosa succede se rinuncio al posto prenotato in Casa dello Studente?

​In caso di rinuncia al soggiorno a Padova dopo aver accettato il posto e pagato la caparra confirmatoria, i soldi potranno essere rimborsati solo in presenza di gravi e comprovati motivi (malattia, incidente, ecc.) e comunque previa comunicazione scritta inviata almeno 15 giorni prima della data di arrivo prevista. In caso contrario la caparra verrà trattenuta a titolo di risarcimento.

Posso vedere la stanza prima di entrarci?

​La domanda di assegnazione di un posto letto non prevede la scelta della stanza. E’ possibile, durante il periodo dedicato all’iniziativa Open Days, visitare  le Residenze Universitarie  ESU. Sul sito dell’ESU sono pubblicate molte informazioni e foto circa le caratteristiche di ogni singolo alloggio.

Posso cambiare stanza dopo averla accettata?

​L’accettazione del posto letto non prevede il trasferimento ad altro sito/stanza. In caso di accertata incompatibilità tra ospiti di una stessa unità abitativa, o per motivi organizzativi, all’Azienda è concesso effettuare trasferimenti d’ufficio ad altro alloggio o ad altra residenza.

Cosa devo portare con me?

​Le lenzuola, il cuscino e gli asciugamani.

A chi rivolgermi in caso di problemi?

​Se hai qualsiasi tipo di problema riguardo l’alloggio mettiti in contatto con il Responsabile della Residenza, se assente, con l’addetto al servizio di portineria. E’ , inoltre, disponibile il personale dell’Ufficio Residenze Universitarie di Via Tiepolo, 48.

Quando posso entrare nella stanza?

​Successivamente alla firma del contratto può essere ritirata la chiave della stanza presso la portineria della Residenza assegnata.

Come va fatto il pagamento?

​La retta per le residenze ESU si paga con un bollettino postale prestampato, Bancomat, Carta Visa, Maestro, Mastercard.

A cosa serve la caparra?

​Il versamento della caparra  è finalizzato all'accettazione dell'alloggio ed alla sua prenotazione.

La caparra verrà trasformata in deposito cauzionale alla firma del contratto di alloggio.

Il deposito sarà svincolato al rilascio dell'alloggio. Potrà essere trattenuto a copertura di eventuali spese per i danni arrecati.