Accesso

Attività culturali e tempo libero

 

Le Aziende per il Diritto allo Studio Universitario possono promuovere attività culturali, sportive e ricreative a favore degli studenti. (Art. 29 Legge Regionale 8/98).

A questo scopo provvedono con i fondi dell’apposito capitolo di bilancio destinati al finanziamento delle attività studentesche.

Le richieste di finanziamento delle attività devono essere presentate entro termini e con modalità previsti dal bando che di norma viene pubblicato all’inizio dell’anno accademico.

L’assegnazione dei fondi viene effettuata sulla base delle valutazioni di una Commissione appositamente nominata che esamina le proposte presentate da singoli studenti universitari, da gruppi di studenti, Associazioni, Cooperative.

Per disciplinare le modalità di assegnazione dei contributi è stato approvato il “Regolamento per l’assegnazione di contributi destinati al finanziamento delle attività studentesche